Economia
Equilibrata

Un sistema completo in grado di rispondere in modo efficace e razionale ai bisogni del pianeta e di tutti i suoi abitanti.

Ricerca

Contatti

Via Poit, 8
Salorno (BZ)
info@economiaequilibrata.it
00 (123) 456 78 90

Seguici

La Filosofia

Cos’è il Prout

Attraverso i suoi valori guida, il Prout ci invita a vivere e lavorare in uno scambio rispettoso con la Terra, per favorire la prosperità di tutte le forme di vita.

Cos’è il Prout

Soddisfare le Esigenze di Persone e Pianeta

La Teoria dell’Utilizzazione Progressiva, o Prout, è un sistema socio-economico integrato che permette alle persone e al pianeta di prosperare. È un’alternativa al capitalismo d’impresa, l’attuale modello economico dominante. Mentre il capitalismo si concentra sulla massimizzazione dei profitti a beneficio di pochi, l’economia del Prout cerca di costruire ricchezza per tutti.

 

Scoprite come il Prout mira a realizzare un Ecosistema Vitale, una Società Umana e un’Economia per Tutti.

 

Il modello del Prout offre un approccio integrale allo sviluppo sociale ed economico, che comprende un’economia incentrata sulle persone, la sostenibilità ambientale e un nuovo modello di prosperità. Il suo obiettivo è quello di innalzare il livello di vita in modo che le persone possano soddisfare i loro bisogni fondamentali e accedere alle risorse e alle opportunità per soddisfare le loro aspirazioni intellettuali, artistiche e spirituali più elevate. L’economia del Prout incoraggia la cooperazione e una forte leadership etica, anteponendo i bisogni vitali delle persone e del pianeta al profitto aziendale e individuale.

Per ottenere un’economia fiorente, il Prout si basa sui principi del Massimo Utilizzo e della Distribuzione Razionale.

 

“[Questa] teoria è di gran lunga superiore a quella di Adam Smith o a quella di Karl Marx”.
Johan Galtung, fondatore dell’Istituto delle Nazioni Unite per gli Studi sulla Pace

Il Massimo Utilizzo è la fornitura adeguata e sostenibile di prodotti e servizi per il consumo umano, utilizzando i mezzi più efficienti ed economici possibili. Ciò include l’uso di tecnologie avanzate ed ecologiche per una maggiore produttività, al fine di mantenere un equilibrio tra la domanda umana e la salute degli ecosistemi. Consiste anche in una pianificazione economica locale coordinata per evitare duplicazioni e massimizzare la cooperazione.

La Distribuzione Razionale si riferisce all’aspetto della domanda nell’ economia. Secondo il Prout, un’economia sana deve fornire un’occupazione al 100% della popolazione attiva, in modo che questa possa acquistare beni e servizi basilari sul mercato. Questi posti di lavoro devono fornire salari e guadagni adeguati per soddisfare le mutevoli esigenze della popolazione. La distribuzione razionale comprende anche un sistema di incentivi per motivare e premiare i lavoratori più capaci e operosi. Infine, per coloro che hanno esigenze particolari e che sono meno in grado di partecipare al mercato del lavoro, saranno accantonate risorse per garantire che le loro esigenze siano soddisfatte.

 

“Il Prout è molto importante per i gruppi attivi sul territorio e per tutti coloro che anelano a una liberazione che parta dall’economia e si apra alla totalità dell’esistenza umana personale e sociale”.
Leonardo Boff, fondatore della Teologia della liberazione

Caratteristiche principali

    • Supporta l’intera espressione della natura umana – i bisogni fisici, mentali e spirituali delle persone – in modo equilibrato e integrato.
    • Espande il concetto di umanesimo superando la preoccupazione per il benessere dell’uomo a favore del benessere di tutti gli esseri viventi..
    • Trascende lo spettro politico sinistra-destra e riconosce il contributo positivo di molte filosofie sociali ed economiche.
    • Sostiene un’economia di rete distribuita, in cui il potere economico, sociale e culturale è nelle mani delle persone locali, piuttosto che delle imprese transnazionali o degli Stati nazionali.
    • Ridefinisce le motivazioni dell’attività economica. Invece di limitarsi a massimizzare i profitti, spesso a spese delle persone e del pianeta, il Prout concentrerà l’economia sulla fornitura di beni e servizi per soddisfare le mutevoli esigenze della società.

 

“Il Prout è un contributo importante per ripensare il corso disastroso dell’economia attuale e della globalizzazione”.
Hazel Henderson, economista, autore di “Oltre la globalizzazione”.

Le origini

Il Prout è stato originariamente sviluppato nel 1959 da Prabhat Rainjan Sarkar, un pensatore sociale, attivista e filosofo indiano. Riconoscendo i difetti dei modelli sociali ed economici esistenti, Sarkar propose questo nuovo sistema socio-economico dedicato a soddisfare le esigenze a tutto tondo sia delle persone che del pianeta.

 

“Quando l’intera proprietà di questo universo è stata ereditata da tutte le creature, come può allora essere giustificato un sistema in cui qualcuno riceve un flusso di enormi quantità in eccesso, mentre altri muoiono per la mancanza di una manciata di grano?”.
~ P.R. Sarkar, fondatore del Prout


Unisciti alla Community

Rimani informato sulle nostre attività e sui nuovi progetti, iscriviti alla nostra newsletter.